Una delle cose che cerco sempre di fare quando incontro uno startupper che è nella fase di innamoramento totale con la sua idea è di spiegare la differenza fra idee e “prodotti” e come districarsi nella fase di eccitazione iniziale per l’idea così da “scaricare a terra” la sua potenza e trasformarla in realtà.

Uno dei grandi miti che permea il mondo delle startup infatti è quello del visionario con la idea geniale che da solo ha creato la super startup che ha cambiato il mondo.

Quando sento queste storie, a me viene sempre in mente questa scena della sitcom The Big Bang Theory.

La realtà è che i MITI sono appunto solo miti, e che la realtà è ben diversa.

Prendiamo forse quello che in questi anni più di tutti ha rappresentato la faccia dell’innovazione di successo.

800px-Steve_Jobs

Tipicamente ci sono 2 reazioni di fronte a Steve Jobs:

  • i seguaci che pensano che fosse il messia in terra
  • i “nerd oppositori” che pensano che “alla fine non ha inventato niente”.

Quello che però spesso i “nerd oppositori” della seconda categoria non realizzano è che la sua “magia” invece stava proprio in quello, nel capire che:

la tecnologia fine a se stessa non serve a nulla e che invece il potere sta nel mettere in mano alle persone un “oggetto che incapsula la tecnologia” e la trasforma in “potere” per le persone di fare cose.

Ma quindi cosa distingue lo startupper che ce la fa da quello che invece non arriva ad avere successo?

La vera abilità è quella di trasformare in realtà le idee.

La realtà è che:

  • Agli utenti ed ai clienti non interessano i vostri “sogni” o le vostre “idee”: interessano I loro problemi e se glieli potete risolvere.
  • Agli investitori interessano grandi idee che sono in grado di avere un impatto significativo perchè di solito significano tanti $$$.

Non voglio farla sembrare una guerra fra sognatori e uomini d’affari perché non è così.

Ho pensato quindi di condividere con te questo video, tratto dalla prima edizione della Guida Galattica per Startuppers.

Nel mio intervento di cui ti posto un estratto ho cercato di spiegare la differenza fra idee e “concept” e come districarsi nella fase di eccitazione iniziale per l’idea così da “scaricare a terra” la sua potenza e trasformarla in realtà.


Hai già una BUSINESS IDEA e il tuo pitch?

VUOI UNA MANO PER LANCIARLO ?

Abbiamo appena lanciato la call for startups del programma di accelerazione di 42 l’acceleratore della “Guida Galattica per Startuppers”.

APPLICA AL NOSTRO PROGRAMMA !